La rilevazione delle banconote false sbarca sulle app

Lug 7, 2015 by

Chiunque ha paura prima o poi di ritrovarsi nel portafoglio una banconota falsa, specie se di grosso taglio, ma ancor più preoccupanti sono i timori dei commercianti e dei professionisti che ricevono di norma pagamenti in contanti. Purtroppo, dato l’elevato numero di banconote che ogni giorno maneggiano, dal punto di vista statistico il rischio di incappare in cartamoneta che in realtà è cartastraccia è particolarmente elevato!

Due banconote da 50€ confrontate in controluceLo scorso mese di maggio, per tutelare gli incassi dalle banconote false, la Dutch Central Bank (DNB) ha rilasciato una innovativa applicazione per dispositivi mobili appositamente creata per verificare in pochi istanti l’autenticità degli euro. L’app sinora è disponibile solo per iOS, ma la versione per Android non dovrebbe farsi attendere ancora a lungo.

Ecco come funziona: l’app analizza nel dettaglio le caratteristiche delle banconote inquadrate, quali ad esempio accuratezza dei bordi, elementi di sicurezza e colori, solo per citarne alcune. In caso di riscontro positivo, la banconota sospettata di essere falsa viene segnalata e all’utilizzatore dell’app viene consigliato di dare un’occhiata approfondita al biglietto con particolare riferimento agli ologrammi e alle filigrane.

Purtroppo però occorre un occhio esperto per distinguere i raffinati lavori dei falsari dalle banconote originali ed è per questo motivo che, data la loro accuratezza e semplicità di utilizzo, i tradizionali dispositivi per la rilevazione delle banconote continuano ad essere la scelta preferenziale per chi maneggia grandi volumi di denaro.